IL SOLSTIZIO D’ESTATE

Il 21 giugno è il solstizio d’estate. In astronomia esso è definito come il momento in cui il Sole raggiunge, col suo moto apparente lungo l’eclittica, il punto di declinazione massima cioè il punto più alto rispetto all’orizzonte portandosi allo Zenith sul Tropico del Cancro regalandoci così il massimo numero di ore di luce possibili nell’arco di una giornata nel nostro … Continua a leggere

LE METEORE DI MAGGIO : LE ALFA SCORPIDI E LE ETA AQUARIDI .

Maggio si presenta come uno dei mesi migliori per l’osservazione delle piogge meteoriche , comunemente dette stelle cadenti. In termini astronomici uno sciame meteorico è un fenomeno che consiste nella caduta di un elevato numero di meteore. Esso si origina quando la Terra , durante il moto di rivoluzione intorno al Sole, attraversa la scia di detriti rilasciati dal passaggio … Continua a leggere

TRAPPIST-1 : non può esserci vita .

Pochi mesi fa la NASA aveva annunciato la sensazionale scoperta di un sistema planetario composto da ben sette pianeti orbitanti intorno ad una stella nana rossa chiamata Trappist 1. ( leggi l’articolo sul link http://drownedworld.myblog.it/2017/02/23/il-sistema-planetario-di-trappist-1/  ) Trappist-1 rappresenta un passo avanti nell’ individuazione di esopianeti per la ricerca di forme di vita extra-terrestre in quanto a differenza di quanto scoperto … Continua a leggere

41P/Tuttle-Giacobini-Kresák : la cometa verde di San Patrizio .

In queste sere , a cavallo tra Marzo ed Aprile , ricompare la cometa periodica 41P/Tuttle-Giacobini-Kresák.  Fu scoperta il 31 maggio 1858 dall’astronomo statunitense Horace Parnell Tuttle e riscoperta successivamente da Michel Giacobini nel 1907 e Lubor Kresak nel 1951, ed appartiene alla famiglia delle comete gioviane , ossia di quelle comete la cui orbita ha un periodo inferiore ai … Continua a leggere

L’EQUINOZIO DI PRIMAVERA

L’equinozio di primavera segna l’inizio della primavera astronomica. Può essere il 19, il 20 o il 21 marzo e quest’anno sarà il 20 marzo. E non è un errore. L’equinozio di primavera fu stabilito nel Concilio di Nicea nel 325 d.C . e poi confermato nel 1582 da Papa Gregorio XIII alla data ufficiale del 21 marzo del calendario gregoriano  con … Continua a leggere

– Il sistema planetario di Trappist-1 –

In questi ultimi giorni la NASA ha rivelato la scoperta di un sistema planetario composto da 7 esopianeti orbitanti intorno ad una stella nana rossa denominata Trappist-1.Di questi almeno tre potrebbero ospitare vita. Trappist-1 è una stella nana rossa ultrafredda posizionata nella costellazione dell’Acquario . Dista circa 39,5 anni luce dal Sole . La sua massa è circa  l’8% della … Continua a leggere

– L’eclissi penombrale di Luna –

La notte tra il 10 e l’11 febbraio si verificherà un evento astronomico detto eclissi penombrale di Luna , un fenomeno ottico che sebbene non eclatante esercita comunque un attrattiva verso gli appassionati delle osservazioni del cielo notturno. In termini astronomici , un eclissi si verifica quando un corpo celeste si contrappone tra una fonte luminosa ed un altro corpo … Continua a leggere

La cometa 45P/Honda-Mrkos-Pajdušáková

La cometa 45P/Honda-Mrkos-Pajdušáková , conosciuta anche come la cometa di capodanno ,torna ad apparire nel cielo della tarda notte in condizioni di visibilità migliori di quanto lo sia stata nei mesi precedenti. 45P è una cometa periodica del sistema solare della famiglia delle comete gioviane. Quando si allontana dal Sole cioè ,orbita intorno Giove. Il periodo di rivoluzione è di … Continua a leggere

Le Quadrantidi : la prima pioggia di stelle dell’anno.

Astrofili ed appassionati delle osservazioni del cielo notturno possono inaugurare il nuovo anno ammirandone la sua prima pioggia di stelle cadenti , le Quadrantidi. Le Quadrantidi ( la sigla internazionale è QUA ) sono meteore poco osservate essendo visibili solo nell’emisfero boreale. Inoltre il clima freddo della stagione invernale non incentiva certo a restare all’aria aperta per le osservazioni. Tuttavia … Continua a leggere

– IL SOLSTIZIO D’INVERNO –

Alle nostre latitudini , nell’Emisfero Boreale il giorno del solstizio invernale corrisponde al giorno più corto dell’anno, ovvero a quel giorno in cui la durata totale del dì è minima e sancisce l’inizio della stagione invernale. In termini astronomici, il sole inverte il proprio moto nel senso della “declinazione”, cioè muovendosi lungo l’eclittica  a mezzogiorno raggiunge il punto più basso sull’orizzonte … Continua a leggere