Swan C/2020 F8 : una nuova cometa all’orizzonte .

La cometa Swan C2020 F8

La cometa Swan C2020 F8

 “Le comete sono come i gatti: hanno la coda e fanno esattamente quello che vogliono”-  David H. Levy  co-scopritore della cometa Shoemaker-Levy 9 .

Una nuova cometa, denominata Swan C/2020 F8 , è visibile nei nostri cieli notturni . Scoperta dall’astronomo australiano  Michael Mattiazzo il 25 marzo del 2020 mentre analizzava i dati della telecamera SWAN della sonda SOHO ( Osservatorio Solare ed Eliosferico )della NASA  , Swan C/2020 F8 si dirige  sempre più verso il centro del sistema Solare con una traiettoria definita iperbolica. Ciò significa che il grande frammento di ghiaccio spaziale proveniente dalla fredda Nube di Oort , una regione ai confini estremi del Sistema Solare ,ha un periodo orbitale infinito per cui questo passaggio sarà il primo e l’ultimo dato che una volta attraversato il centro del sistema Solare  si addentrerà nello spazio interstellare .

Swan C/2020 F8 ha raggiunto la minima distanza dalla Terra  ( Perigeo ) il 13 maggio trovandosi a circa 84 milioni di km dal nostro pianeta  mentre il punto di minima distanza dal Sole (Perielio ) verrà raggiunto il 27 maggio quando si troverà a circa 65 milioni di Km dalla nostra stella .

Nel mese di aprile il corpo celeste non era osservabile alle nostre latitudini perché si stava avvicinando alla Terra al di sotto del piano dell’Eclittica per cui era visibile dalle regioni dell’emisfero Australe  .  La sua declinazione è andata successivamente aumentando fin quando la cometa ha tagliato la linea dell’equatore celeste nella notte tra il 7 e l’8 maggio diventando visibile nell’emisfero Boreale anche se molto bassa all’orizzonte a est e nord-est  poco prima dell’alba( dalle 4:30 circa )  .

Attualmente la cometa si trova nella porzione di  cielo tra Ariete e Triangolo dopo aver attraversato la costellazione dei Pesci e si dirige nella costellazione di Perseo ,che raggiungerà il 20 maggio . Il 2 Giugno la cometa si troverà in Auriga nei pressi della brillantissima  Cappella per poi terminare la sua fase di visibilità immergendosi  nelle luci dell’alba .

Posizione della cometa Swan il 20 maggio 2020

Posizione della cometa Swan il 20 maggio 2020

Posizione della cometa Swan il 27 maggio 2020

Posizione della cometa Swan il 27 maggio 2020

Posizione della cometa Swan il 2 giugno 2020 .

Posizione della cometa Swan il 2 giugno 2020 .

Con il passare dei giorni e l’aumento della declinazione la cometa sarà visibile a partire dal 18 maggio oltre al mattino a nord-est poco prima dell’alba anche la sera a nord-ovest subito dopo il tramonto ( alle 21:50 circa ) . In ogni caso sarà sempre bassa sull’orizzonte per cui difficile da osservare per via della luce del crepuscolo . Il 27 maggio, quando Swan raggiungerà il perielio, sarà il giorno più propizio per poterla scrutare nel cielo favoriti dall’ assenza della luce della Luna .

Se l’attività di sublimazione sarà sufficiente ,grazie alla vicinanza col Sole , potrebbe essere visibile anche ad occhio nudo altrimenti si necessiterà di un binocolo o meglio ancora un telescopio  .

Prevedere la luminosità di una cometa risulta alquanto complicato per gli astronomi e non vi è certezza matematica in quanto essa dipende da diversi fattori variabili . La magnitudine di una cometa potrebbe aumentare con un improvviso outburst dovuto ad una sublimazione di una zona particolarmente ricca di ghiaccio esposta alla luce solare. Al contrario potrebbe diminuire a causa di una caduta in ombra della zona attiva del nucleo oppure potrebbe diminuire a causa di un esaurimento del materiale volatile.

Una diminuzione della luminosità può essere dovuta anche alla frammentazione del nucleo , come è accaduto alla cometa ATLAS .

(Per saperne di più su ATLAS   https://drownedworld.myblog.it/2020/05/10/la-cometa-atlas-storia-di-uno-spettacolo-mancato/ )

Con strumenti ottici essa apparirà come una “nuvoletta” fluorescente con una luminosità più condensata nel centro che man mano si dipana ai bordi , conferendole un aspetto quasi “spettrale “ . Bisogna posizionarsi in luoghi lontano da fonti luminose che possano abbagliare la vista con una visuale sgombera da ostacoli lungo l’orizzonte .

E’ fondamentale interrompere le osservazioni con strumenti ottici con il sorgere del Sole perché anche se per pochi secondi la luce solare diretta può causare danni alla vista .

 

La cometa C2020_F8_(SWAN) fotografata il 1° maggio dall'Indonesia.

La cometa C2020_F8_(SWAN) fotografata il 1° maggio dall’Indonesia.

Swan C/2020 F8 : una nuova cometa all’orizzonte .ultima modifica: 2020-05-17T02:10:44+02:00da dalvin1977
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento