Lacrime di San Lorenzo : la pioggia meteorica di Agosto.

Tratto da : "X Agosto"

Tratto da : “X Agosto”

Le “Lacrime di San Lorenzo” , che periodicamente cadono intorno alla notte del 10 Agosto,sono le “stelle cadenti” o meglio le meteore più famose in assoluto.

In termini astronomici parliamo delle polveri rilasciate dalla cometa Swift-Tuttle che ,catturate dalla forza di attrazione gravitazionale della Terra, attraversano la nostra atmosfera incendiandosi a causa dell’attrito di quest’ultima. Vengono dette Perseidi dal nome della costellazione (Perseo ) in cui si trova il radiante ,ossia il punto sulla volta celeste dal quale provengono le meteore.Esse sono visibili tra il 17 Luglio e il 24 Agosto.

Le polveri rilasciate dalla cometa Swift-Tuttle attraversano la nostra atmosfera incendiandosi a causa dell'attrito dando origine alla pioggia di meteore.

Le polveri rilasciate dalla cometa Swift-Tuttle attraversando la nostra atmosfera si incendiano a causa dell’attrito dando origine alla pioggia di meteore.

Il picco massimo dello sciame meteorico si avrà nelle notti comprese tra l’ 11 e il 13 di Agosto a partire dalle ore 22  fino alle 04:30 del mattino ma per diverse notti attorno a queste date, dopo mezzanotte, ci sarà la possibilità di vederne un buon numero. L’importante è trovarsi lontani da fonti luminose che possano abbagliare l’occhio e volgere lo sguardo verso nord-est, dove con il passare delle ore la costellazione di Perseo sale sempre più alta nel cielo.

Mappa stellare per l'osservazione delle Perseidi.

Mappa stellare per l’osservazione delle Perseidi.

Quest’anno l’osservazione delle Perseidi non sarà disturbata dalla presenza della Luna in quanto l’11 di Agosto in  prossimità del picco massimo di attività dello sciame meteorico sarà all’ultimo quarto , sorgerà più tardi e resterà bassa sull’orizzonte fino almeno all’una.

Pioggia meteorica.

Pioggia meteorica.

Lacrime di San Lorenzo : la pioggia meteorica di Agosto.ultima modifica: 2020-08-08T12:00:04+02:00da dalvin1977
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento