Betelgeuse : sorvegliata speciale

La supergigante rossa Betelgeuse nella costellazione di Orione

La supergigante rossa Betelgeuse nella costellazione di Orione

Dagli ultimi mesi del 2019 ad oggi il cielo stellato presenta  un’anomalia dovuta ad uno strano fenomeno riguardante la stella Betelgeuse .

Betelgeuse è una stella appartenente alla categoria delle supergiganti rosse . Situata nella costellazione di Orione (è la seconda stella più luminosa di Orione , dopo Rigel ) a circa 640 anni luce dalla Terra ,con un raggio di 4,6 UA ( unità astronomiche)  corrispondente a circa mille volte quello del Sole , rappresenta una delle stelle più grandi mai avvistate .

Ricostruzione grafica di Betelgeuse paragonata al Sistema Solare .

Ricostruzione grafica di Betelgeuse paragonata al Sistema Solare .

Alla fine dello scorso anno un team di astronomi ha immortalato la stella in uno scatto fotografico utilizzando il Very Large Telescope (VLT) dell ESO installato in Cile. Confrontando la foto con una nuova immagine scattata agli inizi dell’anno gli scienziati sono riusciti ad evidenziare un calo della luminosità della stella del 36% .

Per  spiegare l’origine del fenomeno gli esperti ipotizzano due possibili scenari :

  • Un raffreddamento della superficie dovuto ad un eccezionale attività stellare ;
  • L ‘ espulsione di materiale stellare ;
Betelgeuse

Betelgeuse

In questi ultimi mesi quindi tutti gli strumenti possibili in ambito mondiale in grado di rilevare luminosità e spettro della stella sono puntati su Betelgeuse per indagare sul cambiamento di luminosità . Questo calo repentino di luminosità suscita particolare interesse negli astronomi perché potrebbe essere il segnale dell’ instabilità di una stella prossima all’esplosione .

Betelgeuse infatti , come tutte le supergiganti rosse è candidata a terminare la sua evoluzione con l’ esplosione di una Supernova.

Le stelle massicce infatti ad un certo punto della loro esistenza cominciano ad innescare al loro interno reazioni nucleari talmente potenti da espellere gli strati esterni .

Generalmente ciò avviene quando si raggiunge la fase di sintetizzazione di elementi appartenenti alla famiglia del ferro. Il materiale stellare esterno essendo troppo pesante per essere sorretto dall’energia prodotta dalle reazioni nucleari nelle zone interne collassa creando una maggior pressione sul nucleo tale da provocare un aumento della temperatura in grado di innescare la sintetizzazione di elementi con peso atomico più pesante del ferro fino all’uranio. L’enorme quantità di energia liberata è tale  da provocare l’esplosione della stella stessa che espelle il materiale esterno che andrà ad arricchire le polveri interstellari . La parte interna invece si concentra in maniera tale da formare ,a seconda della massa iniziale della stella ,una stella di neutroni o un buco nero.

Immagine di una Supernova

Immagine di una Supernova

Esplosioni di supernovae si possono osservare in tutte le galassie ma nella nostra un evento di tale portata non si registra da centinaia di anni.

Se ciò avvenisse Betelgeuse diventerebbe così luminosa da poter essere osservata per settimane , forse anche mesi , perfino in pieno giorno.

La vita di una stella si misura però in miliardi di anni e secondo gli attuali modelli matematici Betelgeuse  continuerà la sua esistenza per altri centomila anni .

Al momento quindi non c’è ancora una spiegazione per questa anomalia ma l’unica cosa certa è che le variazioni di luminosità della stella riflettono la natura tumultuosa e instabile della sua superficie .

Esplosione di una Supernova

Esplosione di una Supernova

Betelgeuse : sorvegliata specialeultima modifica: 2020-02-16T22:58:59+01:00da dalvin1977
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento